In Primo Piano

In Primo Piano06/10/2013

bando servizio civile

~f)\

-

L3l- 1)2'J(]

.

ot ~.)~7

fV

" COMUNE di PAGO DEL VALLO DI LAURO - AV

Servizio Civile Volontario - Legge 64/2001

Bando per la selezione di n. 8.146 volontari

da impiegare in progetti di servizio civile

In riferimento al "Bando 2

impiegare in progetti di Servizio civile in Italia e all

volontari da impegnare presso questo Comune per i seguenti p

013 del Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale per la selezione di volontari da'estero", è indetta la selezione pubblica per titoli e colloquio di n. 4rogetti:

NOME PROGETTO AREA D'INTERVENTO VOLONTARI PREVISTI

Obiettivo Anziani Assistenza

Amani Assistenza

(Anziani) 2(Disabili) 2

Ente proponente:

DURATA e OBBLIGHI - La durata del serviz

al giorno

emanate dall'Ente

ad adeguarsi a tutte le disposizioni in materia di servizio civile

Associazione EXPOIT AL Yio è di dodici mesi, per complessive l.400 ore e si articola con 30 ore (sei ore) su 5 giorni settimanali. I volontari si impegnano ad espletare il servizio per tutta la sua durata secondo le direttive; a partecipare ai corsi di formazione organizzati dall'ente anche fuori la sede di attuazione del progetto e.

TRATTAMENTO ECONOMICO - Ai volontari in servizio civile spetta un trattamento economico di Euro 433,80 mensi

sarà erogato direttamente dall

servizio e l'ultima dopo un mese dalla f

li, che'Ufficio Nazionale per il Servizio Civile. La prima erogazione awerrà dopo il secondo mese diine del servizio.

PRINCIPALI REQUISITI DI AMMISSIONE - Possono partecipare a

lla selezione tutti i cittadini italiani, senza distinzione di

sesso

di età (28 ann

previsti dall

TITOLO DI STUDIO MINIMO RICHIESTO: Qualifica triennale conseguita presso la scuola secondaria di secondo grado

OBIETTIVI E CONTENUTI principali del progetto: da scaricare dal sito

PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE E SELEZIONE DEI CANDIDATI - Le domande possono essere presentate

esclusivamente secondo le seguen

28 gennaio 2009

, che alla data di presentazione della domanda abbiano compiuto il diciottesimo e non superato il ventottesimo annoi + 364 giorni) e che, alla data di scadenza del bando (4 Novembre 2013 - ore 14.00). posseggono i requisiti'Art. 3 del bando sopra citato.Internet www.expoitaly.itti modalità: 1) con Posta Elettronica Certificata (PEC) - art. 16-bis, comma 5 della legge, n. 2 - di cui è titolare l'interessato avendo cura di allegare tutta la documentazione richiesta in formato pdf;

2) a mezzo

La domanda di partecipazione

Novembre 2013 (deve

p

"raccomandata AJR"; 3) a mano., indirizzata direttamente a questo Comune, deve pervenire entro le ore 14.00 del 4"pervenire", per cui non vale la data del timbro postale) ed essere redatta secondo i modelliredisposti dall'Ufficio Nazionale per il Servizio Civile - "Allegato 2" e "Allegato 3" - scaricabili dal sito Internet

www

SARANNO AMMESSE ALLA PROCEDURA SELETTIVA

.expoitaly.it o dal sito www.serviziocivile.gov.it - LE DOMANDE PERVENUTE OLTRE IL TERMINE STABILITO NON.

Alla domanda (A11

.2)va allegata - pena l'esclusione dalle selezioni - fotocopia di valido documento di identi.

AI modello re

saranno valutati solo i titoli allegati.

Per l

proponente approvato dagl

lativo ai titoli (AlI. 3) devono essere allegati tutti i titoli che l'interessato ritiene valutabili: si precisa che'attribuzione dei punteggi si applicheranno i criteri ed i valori fissati dal sistema di reclutamento e selezione dell'Entei organi competenti.

Non

partecipa

è consentito presentare domanda per più di un progetto o per più sedi di progetto, a pena di esclusione dallazione a tutti i progetti cui si riferisce il presente bando.

Non possono presentare domanda coloro che già hanno prestato serviz

io civile.

Il luogo e la data per il colloquio selettivo saranno pubblicati

www

aver preso buona nota

, entro il giorno 19 novembre 2013, sul sito internet.expoitaly.it SENZA ULTERIORE AWISO, e di ciò il candidato con la presentazione della domanda, dichiara di.

I CANDIDATI CHE NON SI PRESENTERANNO AL COLLOQUIO SELETTIVO SARANNO RITENUTI RINUNCIATAR

I

• A completamento di quanto sopra va

lgono le istruzioni emanate dall'Ufficio Nazionale per il Servizio Civile, nonché quelle

di cu

i al bando di concorso, tutte consultabili al sito web: www.serviziocivile.gov.it Data, 4 ottobre 2013

In Primo Piano03/08/2012

BANDO DI GARA PER LA VENDITA DI IMMOBILI DI PROPRIETA’ COMUNALE MEDIANTE PUBBLICO INCANTO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA DI IMMOBILI DI PROPRIETA’ COMUNALE  MEDIANTE PUBBLICO INCANTO

In Primo Piano24/05/2010

Ordinanza Incendi

 

 

 

                                                         

Comune di Pago del Vallo di Lauro

Provincia di Avellino

                                                                        

 

                                                                                                          

ORDINANZA   

Oggetto: PREVENZIONE DEGLI INCENDI LUNGO LE STRADE, NELLE CAMPAGNE E NEI BOSCHI -

 

LA COMMISSIONE STRAORDINARIA

Premesso che

-ai sensi dell'articolo 15 della Legge 24 febbraio 1992 n. 225 il Sindaco è autorità comunale di
protezione civile;

- il D. Lgs 31 marzo 1998 n.112 comprende la lotta agli incendi boschivi nelle attività di
Protezione Civile;

Considerata la necessità di provvedere, con criteri uniformi e durante l'intero anno alla
prevenzione degli incendi nelle campagne, lungo le strade e nei boschi in modo particolare nel
corso dell'estate quando massimo è il rischio;

Vista la legge 24 dicembre 1981 n. 689 "modifica al sistema penale";

Visti gli artt. 17 e 59 del T.U. della Legge di P.S. 18 giugno 1931, n. 773 e gli artt. 449 e 650 del
C.P.;

Visti:

- le prescrizioni di massima e di Polizia Forestale di cui al D.M. 26.1.1966;

- la Legge quadro in materia di incendi boschivi del 21/11/2000 n. 353;

- la L.R. del 7/05/1996 n. 11;

- il Testo Unico degli Enti Locali, Decreto Legislativo 18 agosto 2000 n. 267, con particolare
riguardo all'ari. 54 in materia di Ordinanze sindacali contigibili ed urgenti per la prevenzione di
gravi pericoli per la pubblica incolumità;

Ritenuto necessario ribadire gli obblighi degli enti e dei privati a tutela degli ambienti naturali, del
patrimonio boschivo e a salvaguardia dell'incolumità pubblica;

Rilevata la esistenza di una concreta situazione di rischio per la incolumità pubblica e privata a
causa dell'andamento climatico e della presenza della vegetazione spontanea lungo le fasce
stradali e sui terreni incolti;

Considerato che il dar fuoco alle stoppie ed agli altri residui di lavorazione agro-silvo-
pastorale risulta essere tra le principali cause della diffusione degli incendi boschivi sul territorio
provinciale;

Atteso la propria competenza ai sensi dell'art. 54 del D.L.vo 267/2000, nonché del vigente Statuto
Comunale;

ORDINA

 

A TUTTI I PROPRIETARI - CONDUTTORI - DETENTORI a qualsiasi titolo di aree confinanti con strade, boschi, abitazioni sparse, centri urbani, strutture turistiche - artigianali e industriali, di provvedere, con decorrenza immediata :

1. alla rimozione dai terreni, per una fascia non inferiore ai 50 metri dalle strade comunali e
dai complessi edificati, ogni residuo vegetale o qualsiasi materiale che possa favorire
l'innesco di incendi e la propagazione del fuoco;

2. al decespugliamento laterale lungo le strade (in corrispondenza di strade principali che
attraversano comprensori boscati a maggior rischio di incendio - infiammabilità delle
specie, esposizione, accumulo di sostanza organica, aree di sosta turistiche....) da
effettuare, con mezzi manuali e meccanici, mediante la ripulitura laterale delle strade dalla
copertura erbacea ed arbustiva per una fascia variabile tra i 5 ed i 20 metri;

3. al decespugliamento laterale ai boschi (lungo il perimetro di aree boscate, va creata una
fascia di rispetto, priva di vegetazione, tale da ritardare o impedire il propagarsi degli
incendi);

DISPONE

 

Ai trasgressori della presente Ordinanza saranno applicate le sanzioni amministrative previste per
legge (Legge n.3 del 16 gennaio 2003 "Disposizioni ordinamentale in materia di Pubblica
Amministrazione) da un minimo di euro 51,65 ad un massimo di euro 516,46, salvo quant'altro
previsto dalla legge 353/2000 in materia penale.

La Polizia Municipale, il Corpo Forestale dello Stato e tutte le Forze di Polizia sono incaricate del
controllo circa l'osservanza della presente ordinanza.

La presente Ordinanza è trasmessa: al Comando di Polizia Municipale; al Comando Stazione
Carabinieri di Lauro (AV); al Comando Stazione Forestale di Lauro; al Commissariato della Polizia di Stato di Lauro; al Comando della Guardia di Finanza di Baiano

Di dare alla presente ordinanza la più ampia diffusione previa affissione di manifesti, locandine,
comunicati stampa, pubblicazioni sul sito Web del Comune.

Richiama infine,

l’attenzione dei cittadini a segnalare l’avvistamento di un incendio ad una delle seguenti amministrazioni:

081/8250811 Comando Polizia Municipale

0825/765670 sala Operativa Unificata Permanente Provinciale

800449911 numero verde Regione Campania

115 Vigili del Fuoco

1515 Corpo Forestale dello Stato

 

Pago del Vallo di Lauro,li 18/05/2010

 

LA COMMISSIONE STRAORDINARIA

          

In Primo Piano07/01/2009

Pubblicati Esiti di gara

Per maggiori informazioni visitare la sezione Esiti del sito.

In Primo Piano22/07/2008

Ai nastri di partenza il nuovo Sito Internet comunale

notiziaBello, accessibile e personalizzabile: queste le caratteristiche del nuovo sito internet comunale...

torna all'inizio del contenuto